Azienda Agricola Garofalo Patrizia - Cosmetici naturali a base di latte d'asina - Tel. +39.0873.918176 - Mob. +39.346.2334976|patrizia.garofalo@virgilio.it

Blog

Home/Blog/

Armocromia: scopri che colori scegliere per make-up, abbigliamento ed accessori

Diamo il benvenuto all’Autunno parlando di armocromia che come dice il termine indaga sull’armonia dei colori; ma cerchiamo di capire meglio.

L’armocromia è una tecnica che, in base ad alcuni fattori che andremo ad esaminare, consente ad ogni donna di individuare la palette di colori che meglio la valorizza; si parla sia dei colori per i make-up che per l’abbigliamento e colore dei capelli.

Partendo dagli oltre 90 milioni tra colori e sfumature esistenti, l’armocromia individua quattro palette principali riconducibili alle quattro stagioni (teoria delle quattro stagioni): Autunno caratterizzato da colori caldi, ricchi e opachi, Inverno che predilige colori freddi brillanti e scuri, Primavera con colori caldi chiari e brillanti ed Estate dai colori freddi chiari e soft.

Partendo da questi principi basilari si arriva ad individuare il valore cromatico perfetto per la propria pelle.

come scegliere i colori per il make upCome individuare la palette perfetta per te

Un primo punto da cui partire è capire a quale stagione appartieni. Tieni conto che i colori che ti valorizzano maggiormente sono quelli che più si avvicinano ai tuoi naturali. Già facendo una prima distinzione tra colori caldi e freddi vedrai che la tua scelta si indirizzerà su due stagioni. Attenzione, tieni sempre presente che per ciascun colore potrai utilizzare anche le sue sfumature.

Facciamo un esempio: se hai un sottotono di pelle caldo la tua bellezza esteriore sarà valorizzata da  colori caldi. Allo stesso modo se hai un sottotono di pelle freddo preferirai colori freddi, in entrambi i casi con tutte le loro sfumature.

Detto questo vediamo quali fattori tenere in considerazione per determinare i tuoi colori:

  • Sottotono della pelle. Lo abbiamo appena detto: è importante capire qual è il tuo. Per farlo puoi accostare al viso alcuni capi che hai nell’armadio di diversi colori sia in versione fredda che calda. Per esempio se ti piace il rosa prendi un capo albicocca (tonalità calda) e uno lilla (tonalità fredda). Accostandoli al viso ti renderai conto quale si avvicina maggiormente al colore della tua pelle.
  • Valore cromatico. Indica l’intensità dei colori da utilizzare, quindi più scuri o più chiari. Per capirlo guarda una tua foto in bianco e nero e osserva se la tua pelle appare più bianca, grigia o nera. Esempio: se sei bionda platino la tua pelle sarà chiara e sarai valorizzata da colori chiari, al contrario la bellezza tipicamente mediterranea dalla pelle olivastra risulterà più tendente al grigio e sarà valorizzata da colori più scuri.
  • Contrasto. parliamo del contrasto tra capelli, occhi  e sopracciglia. Quanto le sopracciglia si discostano? questo è il tuo contrasto naturale e sarà un elemento importante nella scelta dell’abbinamento dei colori da utilizzare. Lo ripetiamo, parliamo sia dei colori del make-up che di quelli di abbigliamento ed accessori. Esempio, se hai un contrasto elevato (capelli scuri e pelle bianca) sarai valorizzata da contrasti alti anche nella scelta dei colori. Se invece hai un contrasto basso con colori molto simili anche nella scelta dei colori da indossare preferirai un contrasto basso che ti valorizzerà maggiormente.
  • Intensità. L’ intensità di una persona può essere alta o bassa. Individuarla ci permette di capire se stiamo meglio con colori brillanti o con colori opachi. Hai l’intensità alta se hai occhi chiari e molto brillanti o occhi molto scuri o se hai un contrasto naturale molto alto quindi per esempio capelli molto scuri   e occhi molto chiari. Hai l’intensità bassa se hai un contrasto naturale medio basso.

 

E tu che stagione sei?

Ora che abbiamo visto quali sono le caratteristiche principali della cromia della nostra pelle cerchiamo di capire quali sono le caratteristiche delle quattro palette.

Inverno.

È la tua palette se hai il sottotono di pelle freddo, il valore cromatico scuro e l’intensità alta. Ecco le caratteristiche secondo l’armocromia :

  • Pelle: la pelle delle donne “inverno” è olivastra, grigiastra o rosata.
  • Capelli: castano scuro, cenere e neri con riflessi freddi.
  • Occhi: grigi, azzurro chiaro in forte contrasto con i capelli, ma anche neri e molto scuri.

Colori per abbigliamento: preferisci tinte scure o a forte contrasto tinte chiarissime. Puoi variare tra nero, blu, rosso ciliegia… ma anche colori molto tenui come il rosa tenue, il grigio chiarissimo….. Cerca invece di evitare il marrone, il nocciola, il beige e in generali gli aranciati.

Make-up. Scegli colori a base fredda, rossetto ciclamino, malva, rosso ciliegia. Se la pelle del viso è chiara preferisci i toni del beige naturale. Per gli occhi meglio verde, nero, blu e marrone scuro.

 

Autunno

Sottotono di pelle caldo, il valore cromatico scuro e l’intensità bassa. Contrasto naturale basso.

  • Pelle: sottotono caldo e viso luminoso.
  • Capelli: spesso castani o rossi con riflessi dorati o ramati.
  • Occhi: nocciola, marrone scuro o verdi.

Colori per abbigliamento. Sono perfetti per te i colori caratteristici dell’autunno: arancio, beige, verde foglie, colori del sottobosco, marrone, corallo … Cerca di evitare le tonalità viola, grigio o blu, ma anche il fucsia e le tinte pastello.

Make-up. In assoluto i colori più adatti a te sono il corallo, la terracotta e la pesca. Sarai bellissima con un rossetto rosa pastello, arancione, bordeaux e rosso fuoco.

 

Estate

Sottotono di pelle freddo, il valore cromatico chiaro e l’intensità bassa.

  • Pelle: la pelle è medio-chiara con sottotono freddo, rosato.
  • Capelli: biondo chiaro o castano medio senza riflessi dorati o ramati.
  • Occhi: verde acqua, azzurri, grigi o verdi.

Colori per abbigliamento. Ideali per te sono le tinte pastello come la lavanda, il rosa cipria, ma anche al verde acqua, al grigio tenue e al malva. Vanno benissimo anche tinte più scure e fredde, dal rosso carminio al grigio tortora, dalla prugna al blu lavagna. Da evitare in generale le tinte molto accese.

Make-up. Per il rossetto scegli colori a base fredda come lampone, viola, prugna…  Gli occhi delle donne estate sono spesso occhi chiari, che vengono messi in risalto da colori come grigio, blu o nero.

 

Primavera

Sottotono di pelle caldo, il valore cromatico chiaro e l’intensità alta.

  • Pelle: la pelle è medio-chiara con sottotono avorio, beige e pesca.
  • Capelli: con tonalità chiare o biondo miele, magari con riflessi rame o dorati.
  • Occhi: verdi, nocciola, azzurro cielo o bluastri.

Colori per abbigliamento. I colori che più ti valorizzano sono chiari e caldi come avorio, burro, beige, cammello, terracotta, arancio, rosso aranciato, albicocca, pesca, oro rosa, salmone, corallo, salvia, azzurro, rosa, tiffany e blu. Da evitare in generale i colori scuri che spengono la naturale luminosità della donna primavera.

Make-up.  Il rossetto perfetto è rosa albicocca o rosso fuoco mentre per gli occhi l’ideale è valorizzarli con il marrone e le sue sfumatura.

 

Ora che sai quale stagione ti rappresenta di più e sai quali colori ti valorizzano maggiormente puoi sbizzarrirti con i tuoi prossimi acquisti, ma non dimenticare che qualunque sia la tua stagione per avere la pelle sempre bella e sana devi utilizzare i nostri cosmetici al latte d’asina fresco. Li conosci già tutti? Eccoli !!

Di |2022-09-21T18:54:24+02:00Settembre 21st, 2022|Salute e bellezza|0 Commenti

Pelle in menopausa: come migliorarla

Pelle in menopausa: come cambia e quali rimedi

Olimpia Cosmetics pelle del viso di una donna in menopausa: come cambiaLa menopausa è un periodo della vita della donna in cui il corpo (ma anche a livello psicologico) va incontro a cambiamenti importanti che coinvolgono la donna in tutta la sfera quotidiana.

Prima della menopausa vera e propria si attraversa un periodo di transizione chiamato pre-menopausa; questo periodo è di durata variabile, può durare fino anche a 10 anni. La pre-menopausa è caratterizzata dalla riduzione della funzionalità ovarica e di conseguenza da mestruazioni irregolari e dalla riduzione dei livelli degli estrogeni fino ad arrivare alla menopausa momento in cui il ciclo mestruale scomparirà e la pelle andrà incontro a cambiamenti radicali.

I cambiamenti a livello ormonale hanno conseguenze anche a livello cutaneo; anche nella post-menopausa la donna continua a produrre ormoni androgeni che, in presenza di livelli di estrogeni molto bassi, provocano mutamenti importanti anche nella pelle. Per questo motivo la pelle in menopausa tende ad essere secca e meno elastica.

 

Come trattare la pelle in menopausa

Lo ripetiamo sempre: la pelle, oltre che bella, deve essere sana. Questo vale ancora di più  durante la menopausa. Una buona abitudine è rivolgersi ad un bravo dermatologo per fare un check up della pelle.

Una volta appurato lo stato di salute cutaneo è il momento di prendersene cura. Uno dei principali bisogni della pelle in menopausa è l’idratazione. 

Idratare la pelle in menopausa

In più di un articolo abbiamo parlato di quanto sia importante idratare la pelle ed utilizzare prodotti naturali (questo link porta ad un articolo in cui parliamo di pelle ed idratazione). Quando si parla di menopausa questo è ancora più importante. Tenendo sempre a mente come cambia la pelle durante questo periodo è facile intuire che valore assume utilizzare prodotti naturali per l’idratazione.

Il latte d’asina è ricco di proprietà benefiche per la pelle (questo link ti porta ad una pagina dove spieghiamo tutte le proprietà del latte d’asina nella cosmesi); nello specifico preme sottolineare che contiene dosi molto elevate di retinolo che accelera il processo di produzione di collagene, mantenendo le fibre di elastina intatte e permettendo quindi alla pelle di mantenere la sua compattezza ed elasticità che si perde con gli anni, con il risultato di rallentare visibilmente l’invecchiamento cutaneo, di conseguenza contrastare i cambiamenti della pelle in menopausa.

Tutta la linea di cosmetici al latte d’asina Olimpia Cosmetics è un valido aiuto in questo periodo della vita della donna così particolare. A questo link puoi visualizzare tutti i prodotti 

Per una corretta idratazione non è sufficiente utilizzare i prodotti giusti ma bisogna agire anche tramite l‘alimentazione: bere almeno un litro e mezzo d’acqua al giorno e preferire frutta e verdura sono abitudini che aiutano a mantenere la pelle in menopausa bene idratata.

 

Prendersi cura della pelle è un dovere sempre, in menopausa ancora di più. Ma oltre questo ricordiamo di fare sempre una visita dermatologica per monitorare lo stato di salute della pelle ed eventualmente agire in caso di problematiche dovute proprio alla menopausa.

 

La pelle comincia a cambiare già dopo i quarant’anni anche se non si è ancora in premenopausa. Imparare a riconoscere questi cambiamenti e di conseguenza come trattarla aiuta ad arrivare alla menopausa più preparate. In questo articolo parliamo proprio di come cambia la pelle dopo i quarant’anni; occorrono 3 minuti per leggerlo.

 


Olimpia Cosmetics è una linea di cosmetici con fino al 70% di latte d’asina. Per produrli utilizziamo il latte fresco prodotto dalle asine del nostro allevamento.

Di |2022-08-04T11:16:29+02:00Agosto 4th, 2022|Senza categoria|0 Commenti

Pelle della sposa: ecco i segreti per averla bellissima

Hai pensato a tutto per il tuo giorno più bello?

Non dimenticare di preparare la tua pelle ad essere bella come non mai !!! Se ti stai chiedendo se è possibile avere una pelle bellissima per il giorno del tuo matrimonio la risposta è si, ma questo richiede una preparazione che comincia mesi prima. Una bella pelle è la base perfetta per un trucco da sposa bellissimo.

Sicuramente dovrai mettere in atto alcuni accorgimenti, stare attenta anche all’alimentazione per evitare antiestetici sfoghi, seguire con la maggior attenzione possibile la beauty routine, idratare la pelle con prodotti naturali: la crema viso Olimpia Cosmetics con il 70% di latte d’asina fresco idrata e nutre la pelle senza aggredirla rendendola morbida e bella.

preparare la pelle del viso per la sposaCome preparare la pelle del viso per il giorno del tuo matrimonio

BEAUTY ROUTINE

Abbiamo già parlato dell’importanza di seguire una beauty routine in modo regolare nell’articolo che puoi leggere cliccando su questo link beauty routine per il viso.   Abbiamo parlato di beauty routine specifica per l’estate in questo altro articolo “Beauty routine in estate”

Parlando di beauty routine in preparazione del giorno più bello, tutto ciò che hai letto nei due articoli precedenti deve essere seguito con ancor maggiore precisione. Al centro dell’attenzione la detersione del viso due volte al giorno. Utilizza sempre e solo prodotti naturali di alta qualità e adatti alla tua pelle; al mattino utilizza la crema viso Olimpia Cosmetics adatta a tutti i tipi di pelle e grazie alla sua formulazione perfetta anche come crema notte. Ricorda di applicarla nel modo giusto: può essere utile leggere l’articolo “come applicare in modo corretto la crema viso” . La sera, prima di andare a letto, non dimenticare mai di struccarti eliminando ogni traccia di trucco; utilizzando il latte detergente Olimpia Cosmetics avrai la certezza di non lasciare residui e contemporaneamente di idratare la pelle grazie alle proprietà del latte d’asina, e per concludere un sottile strato di crema viso a rapido assorbimento.

Applicare la crema viso deve diventare un gesto automatico. L’acido ialuronico, olio di mandorle dolci, olio di karitè faranno il loro lavoro insieme al latte d’asina.

PULIZIA VISO

Per quanto sia forte la tentazione evita assolutamente di sottoporti a pulizie e maschere aggressive che promettono risultati in breve tempo. Non solo non raggiungerai i risultati sperati ma potresti avere conseguenze sgradevoli sulla pelle; irritazioni, stress, eccessiva produzione di sebo… Tutte nemiche di un viso da sposa… E’ preferibile iniziare la preparazione qualche mese prima anche facendo periodicamente degli scrub fai da te con prodotti naturali. Resterai sorpresa dagli effetti benefici; qualche idea la trovi nell’articolo che abbiamo dedicato proprio alle maschere fatte in casa.

ABBRONZATURA

Se il tuo matrimonio si celebra in estate è naturale avere il desiderio di sfoggiare un’abbronzatura da invidia. Per cominciare leggi tutto quello che devi sapere per raggiungere il colorito desiderato, ne abbiamo parlato nell’articolo desiderato all’abbronzatura e ai tipi di pelle

Ricorda alcuni must: l’abbronzatura deve essere graduale. Esponiti al sole solo alle prime ore del mattino e nel tardo pomeriggio e proteggi sempre la pelle con creme ad alto fattore di protezione, non puoi assolutamente rischiare di scottarti.

Se preferisci aiutarti con le lampade programmale con largo anticipo in modo da permettere alla pelle di rigenerarsi dopo ogni seduta; anche in questo caso vale la regola della protezione ad alto fattore.

Dopo l’esposizione al sole fai la doccia con prodotti naturali  ed utilizza una crema corpo per idratarla e rigenerarla. Il bagno crema olio e latte d’asina e la crema corpo Olimpia Cosmetics ti saranno di grande aiuto anche grazie alle proprietà lenitive del latte d’asina.

Evita i prodotti autoabbronzanti, potrebbero crearsi delle antiestetiche macchie gialle difficili da mascherare.

INESTETISMI

Rughe, macchie, nei, acne, cicatrici... sono tutti inestetismi che ogni sposa vorrebbe coprire per il suo giorno speciale. In alcuni casi sarà sufficiente una visita da un dermatologo, in altri sarà necessario l’intervento di un medico estetico. In ogni caso gioca d’anticipo. Programma la visita con largo anticipo in modo da poter portare avanti la cura con i giusti tempi e dare alla pelle il tempo di riprendersi.  Evita nel modo più assoluto trattamenti che promettono risultati sorprendenti in tempi brevi.

ALIMENTAZIONE

Lo abbiamo anticipato ad inizio articolo. Seguire una dieta equilibrata, riducendo l’assunzione di cibi grassi, aiuterà la tua pelle ad essere più bella e luminosa. Bevi tanta acqua e prediligi frutta e verdura. 

Muovendoti in anticipo e mettendo in pratica questi accorgimenti la pelle del tuo viso sarà pronta per il trucco speciale e sarai una sposa splendente e bellissima.

 


I PRODOTTI DI CUI ABBIAMO PARLATO

CREMA VISO AL 70% DI LATTE D’ASINA

La sua formulazione contiene il 70% di latte d’asina, acido ialuronico, olio di mandorle dolci, olio d’oliva e burro di karitè. Grazie alle straordinarie caratteristiche del latte d’asina, ricco di acidi grassi essenziali (omega-3 e omega-6), vitamine e sali minerali, è in grado di contrastare efficacemente i segni del tempo.  Il suo rapido assorbimento la rende ideale come base per il make-up. E’ indicata come crema giorno e crema notte.

PRINCIPI ATTIVI: Latte d’Asina 70% – Olio di Mandorle Dolci – Olio d’Oliva – Burro di Karite – Acido Ialuronico

 

LATTE DETERGENTE AL 70% DI LATTE D’ASINA

Grazie alla sua formulazione ricca di attivi naturali, tra cui spicca l’alta percentuale di latte d’Asina, rimuove i residui di trucco e le impurità nutrendo la pelle in profondità. Grazie alle proprietà del latte d’asina, dopo il suo utilizzo, la pelle risulterà al tatto liscia e vellutata.

PRINCIPI ATTIVI: Latte d’Asina 70% – Olio di Mandorle Dolci – Olio d’Oliva – Olio di Cocco – Olio di Avocado – Burro di Karite

 

BAGNO CREMA OLIO E LATTE D’ASINA

E’ formulato con il 60% di oli di derivazione naturale e il 30% di latte d’asina di nostra produzione. Il prodotto, unico nel suo genere, è senza aggiunta di acqua. Nutre la pelle donando una sensazione di duraturo benessere. L’olio di mandorle dolci in sinergia con l’olio di argan e il latte d’asina esplicano un’azione preventiva delle irritazioni cutanee. Nella formulazione sono presenti inoltre aloe vera, olio di Jojoba, estratto di calendula e olio essenziale di camomilla dalle comprovate proprietà calmanti e lenitive. Inoltre contiene vitamina E ad azione antiossidante. Inoltre, come tutti i prodotti Olimpia Cosmetics, è privo di parabeni, nikel tested, senza sles & sls e profumazione senza allergeni.

Questo bagno crema è adatto ad un uso quotidiano su tutti i tipi di pelle ed in particolare sulle pelli secche e stressate. E’ particolarmente consigliato per la detersione del viso e per la pelle delicata dei bambini. La sua morbida schiuma bianca e cremosa deterge la pelle in modo delicato ma efficace avvolgendola in un delicato profumo lasciandola al contempo morbida, liscia e perfettamente idratata.

PRINCIPI ATTIVI: Olio di Mandorle Dolci, Olio di Argan, Olio di Jojoba, Latte d’Asina, 30%, Aloe Vera, Bisabololo.

 

CREMA CORPO AL 70% DI LATTE D’ASINA

Prodotto con il latte d’asina fresco della nostra azienda agricola, la crema corpo è realizzata senza parabeni e oli minerali  e quindi  è particolarmente indicata per le pelli più delicate. Il latte d’asina al 70%l’olio di mandorleil burro di karitè e l’olio di cocco nutrono la pelle donandole un delicato profumo di iris e dando alla cute una maggiore elasticità. E’ un ottimo idratante dopo l’esposizione al sole. Grazie al lisozima (enzima antibiotico) contenuto in alta percentuale nel latte d’asina è particolarmente raccomandata nei casi di psoriasi, dermatiti e stati infiammatori della pelle.

PRINCIPI ATTIVI: Latte d’Asina 70% – Olio di Mandorle Dolci – Olio d’Oliva – Olio di Cocco – Burro di Karite – Proteine del Riso

 

 

 

Di |2022-07-06T13:07:47+02:00Luglio 6th, 2022|Senza categoria|0 Commenti

Effetti del fumo sulla pelle

In occasione della Giornata Mondiale senza Tabacco che si celebra ogni anno il 31 Maggio vogliamo parlare degli effetti che il fumo ha sulla pelle e del conseguente invecchiamento cutaneo.

Conosciamo molto bene i danni gravissimi che il fumo provoca alla salute, ma tendiamo a porre meno attenzione agli effetti che ha sulla pelle.

Perché il fumo invecchia la pelle del viso?

Il fumo è un fattore aggressivo per la pelle del viso, un pò come il vento e lo smog.

Da una parte il fumo in sè riduce l’idratazione della cute con tutte le conseguenze che ben conosciamo, dall’altra l’azione in sè del fumare con la contrazione dei muscoli interessati a lungo andare provoca le rughe caratteristiche della faccia da fumatore.

In modo indiretto il fumo rilascia una grande quantità di radicali liberi tale da impedire l’autoriparazione della cute e la produzione naturale di collagene ed elastina, motivo per cui la pelle del fumatore accanito appare poco tonica e rugosa.

Parlando dell’azione di aspirare tipica dei fumatori... durante questa azione i vasi sanguigni più piccoli dell’epidermide si restringono impedendo la corretta ossigenazione dei micro elementi necessari per la rigenerazione cutanea. Ecco perchè i fumatori hanno un colorito spento.

Faccia da fumatore- Smoker’s face

Le conseguenze visibili sulla pelle del viso dei fumatori sono una costante tanto che si parla in modo specifico di faccia da fumatore, così identificata dal medico Douglas Model nel 1985 che individuò specifiche caratteristiche che accomunano i fumatori cronici.

Le caratteristiche individuate da Model sono lineamenti che si definiscono nei fumatori cronici con il passare del tempo. Vediamo quali sono:

  • Rughe ad angolo retto agli angoli della bocca e degli occhi
  • Rughe profonde sulle guance che si inseriscono tra tante linee meno profonde fino alla mandibola
  • Viso scarno con le ossa in evidenza
  • Colorito spento e disomogeneo e cute secca e poco elastica.

Queste sono solo le caratteristiche principali che si presentano in modo più accentuato maggiori sono gli anni di fumo e la quantità di sigarette fumate. E riguardano solo la pelle del viso; ma i danni estetici riguardano anche le mani e i capelli, per tenerci nell’ambito di nostro interesse.

Fumo e capelli

Ebbene sì anche la salute e la bellezza dei capelli e del cuoio capelluto risentono degli effetti nocivi del fumo. Infatti la nicotina, con la sua azione vasocostrittrice, riduce sensibilmente l’ossigenazione del bulbo pilifero causando, a lungo andare, diradamento e caduta del capello.

Nel cuoio capelluto la presenza di nicotina modifica la composizione del sebo provocando uno squilibrio batterico della cute dei capelli e del tessuto epidermico e aumentando il rischio di infiammazione dei follicoli.

Per finire, sembra che il fumo causi un peggioramento dell’alopecia androgenetica.

 

Per concludere

Una giornata senza tabacco, il 31 Maggio di ogni anno, può essere l’inizio di un percorso di rigenerazione anche per la pelle. Vedere il colorito cambiare, i capelli riprendere lucentezza sarà la spinta per continuare a non fumare.

Usando i cosmetici al latte d’asina Olimpia Cosmetics con fino al 70% di latte d’asina offrono un grado di idratazione molto elevato che ti aiuterà a far risplendere la pelle!

 

Di |2022-05-30T13:08:54+02:00Maggio 30th, 2022|Senza categoria|0 Commenti

Shampoo e balsamo solidi – come si usano e perchè preferirli

Parliamo di cosmetici solidi, nello specifico dello shampoo e del balsamo solido. Anche Olimpia Cosmetics ha deciso di produrli per ridurre l’impatto ambientale.

Cosa sono lo shampoo e il balsamo solidi

Siamo davanti a dei prodotti specifici per la detergenza del capello e del cuoio capelluto che si presentano in forma solida molto simile ad una saponetta. Se nella forma possono assomigliare ad una saponetta, nella sostanza hanno la formulazione tipica degli analoghi liquidi, ma con il vantaggio di non avere plastica nel packaging.

Shampoo solido Olimpia Cosmetics

shampoo-solido-al-latte-d'asinaAbbiamo detto che la formula dello shampoo solido è molto simile a quella dell’analogo liquido. Nello shampoo solido Olimpia Cossmetics troviamo quindi tutte le proprietà del latte d’asina e olio di Argan ed in più, proprio perchè solido, un basso contenuto di acqua necessaria per permettere ai tensioattivi di legare lo sporco.

Come per tutti gli shampoo la caratteristica principale è la presenza dei tensioattivi, che nello shampoo solido Olimpia Cosmetics sono selezionati per detergere il capello e ridare forza e lucentezza in modo delicato e senza aggredire il cuoio capelluto. Per questo è consigliato in caso di  capelli fragili , sottoposti a stress derivanti da agenti esterni ( eccessiva esposizione a raggi UV , polveri etc. ). Molto utile anche in caso di psoriasi e dermatiti grazie alle proprietà benefiche del latte d’asina.

Come utilizzare lo shampoo solido

L’utilizzo dello shampoo solido è molto semplice, pratico e con una forte riduzione di sprechi del prodotto.

Lo shampoo solido può essere utilizzato in due modi: 

  • esattamente come una saponetta. Sarà sufficiente strofinare lo shampoo tra le mani, proprio come si fa con il sapone, fino alla comparsa di una morbida schiuma e poi lavarsi i capelli massaggiando anche il cuoio capelluto.
  • strofinare lo shampoo solido direttamente sui capelli umidi fino alla formazione della schiumetta, continuare poi a massaggiare la cute delicatamente usando solo i polpastrelli per evitare di irritare il cuoio capelluto.

Dopo aver lavato e massaggiato cute e capelli procedere al risciacquo. 

Puoi infine applicare il tuo balsamo di fiducia o, ancora meglio, il nuovo balsamo solido Olimpia Cosmetics a base di latte d’asina.

Come conservare lo shampoo solido

Per garantire la massima durata del prodotto,  è importante conservarlo nella maniera più idonea possibile ed attivare alcuni accorgimenti

  • Non farlo entrare in contatto con il getto dell’acqua; al momento dell’utilizzo farlo entrare in contatto con l’acqua il meno possibile, giusto il tempo necessario a prelevare la quantità necessaria. In questo modo gli sprechi saranno ridotti al minimo. Dopo l’utilizzo riporlo in un luogo asciutto e riparato.
  • Riporre lo shampoo solido su portasaponi con sgocciolatoi che consentono all’acqua di gocciolare favorendo l’asciugatura dello shampoo.
  • Quando lo shampoo arriva quasi alla fine è possibile ridurlo a scaglie e amalgamarlo al nuovo shampoo solido bagnandoli entrambi e comprimendoli tra loro in modo da compattare il nuovo shampoo solido.

Appare evidente che questi pochi accorgimenti riducono quasi a 0 gli sprechi, confermandosi un’ottima scelta consapevole.

 

Balsamo solido Olimpia Cosmetics

Il balsamo solido, insieme allo shampoo solido,  è l’ultimo nato della linea Olimpia Cosmetics. Come lo shampoo solido ha l’aspetto di una saponetta, ma in formula sono presenti principi attivi che uniti alle proprietà del latte d’asina nutrono il capello senza aggredirlo durante l’azione districante.

A basso contenuto di acqua il balsamo solido Olimpia Cosmetics  è pratico e compattomantiene i capelli morbidi e luminosi grazie alle proprietà del latte d’asina, del burro di Karitè e del Pantenolo.

Come utilizzare il balsamo solido Olimpia Cosmetics

 

Dopo aver lavato i capelli con lo shampoo solido Olimpia Cosmetics nello stesso modo applicare il balsamo sui capelli umidi, lasciare in posa qualche minuto e poi risciacquare.

Come conservare il balsamo solido

Per il balsamo solido valgono le stesse indicazioni che abbiamo dato per lo shampoo solido.

  • evitare il contatto con l’acqua o ridurlo al minimo necessario all’applicazione
  • conservarlo in un luogo asciutto e protetto dall’acqua

 

Vantaggi dell’utilizzo dei cosmetici solidi

La scelta di utilizzare shampoo e balsamo solidi è dettata dalla necessità di agire per il benessere dell’ambiente. I cosmetici solidi Olimpia Cosmetics infatti non presentano involucri di plastica e la loro forma ne consente l’utilizzo fino alla fine senza alcuno spreco.

Inoltre sono molto pratici per il trasporto senza rischiare perdite dovute ad una errata chiusura dei flaconi tradizionali.

La quantità di utilizzo per ogni lavaggio è davvero minima, il che garantisce una durata molto più lunga rispetto ai liquidi.

 

Per concludere, scegliere lo shampoo e il balsamo solidi Olimpia Cosmetics vuol dire ridurre il consumo di plastica e risparmiare data la maggiore durata  rispetto ai liquidi mantenendo i risultati e le proprietà tipiche dei prodotti al latte d’asina Olimpia Cosmetics.

Di |2022-02-09T13:29:33+01:00Febbraio 9th, 2022|Capelli|0 Commenti

Come proteggere la pelle esposta al freddo

Pelle esposta al freddo, come limitare le conseguenze sgradevoli

L’inverno è la stagione che mette più a dura prova la nostra pelle.

Col freddo la barriera idrolipidica che protegge l’epidermide si assottiglia esponendo la pelle agli agenti atmosferici: freddo, vento, pioggia aggrediscono la pelle provocando procurando effetti simili ad una vera e propria allergia. Screpolature, rosacea, ipersensibilità, secchezza, acne. Nelle parti più esposte come viso e mani si accentuano maggiormente le rughe.

Anche gli sbalzi di temperatura, passare dal caldo degli ambienti interni al freddo dell’esterno, è particolarmente dannoso per la pelle; la barriera cutanea viene in qualche modo danneggiata per cui lascia evaporare l’acqua dagli strati più profondi provocando disidratazione.

Effetti del freddo sulla pelle                            pelle-esposta-al-freddo

La pelle sofferente si riconosce da alcuni segnali inequivocabili:

  • labbra screpolate
  • bruciore agli occhi
  • mani con ragadi e geloni
  • lesioni tra le dita dei piedi
  • secchezza diffusa

Non appena questi sintomi si fanno vedere è bene correre ai ripari; ovviamente l’ideale è prevenire, quindi mettere in pratica alcuni accorgimenti per limitare al massimo la comparsa di questi sintomi.

Ecco quindi una serie di accorgimenti che ci vengono in aiuto.

Partiamo dal viso. E’ una delle parti più esposte al freddo e in quanto tale necessita di attenzioni particolari. Curiamo l’idratazione in modo particolare preferendo creme idratanti ricche di Omega 3 e 6, oli e burri vegetali. acido ialuronico e sostanze lenitive per attenuare il senso di bruciore caratteristico della pelle esposta al freddo. In questo vengono in aiuto i cosmetici Olimpia Cosmetics che con un alta percentuale di latte d’asina hanno un elevata azione idratante e lenitiva. Tutte le proprietà del latte d’asina sono descritte nella pagina dedicata.

E’ importante eseguire la beauty routine ogni giorno per mantenere la pelle sempre idratata e per riparare ai danni dell’esposizione al freddo. Ciò che rende speciale i cosmetici al latte d’asina è la loro versatilità, infatti sono perfetti sia come creme da giorno che da notte e per tutti i tipi di pelle.

Anche le labbra subiscono le conseguenze delle temperature invernali; ai primi freddi cominciano a screpolarsi e nei casi più gravi anche a spaccarsi procurando un certo fastidio. Anche in questo caso le proprietà del latte d’asina ci vengono in aiuto. Il burro cacao al latte d’asina tiene le labbra sempre idratate prevenendo le screpolature.

Un’altra parte del corpo che subisce gli effetti del freddo sono le mani. Il nostro biglietto da visita; quanto è bello stringere la mano a qualcuno e sentirla morbida e liscia?!? Oltre ad usare i guanti nelle giornate più fredde prendiamo l’abitudine di mettere un pò di crema ogni tanto. Anche in questo caso è possibile usare la crema mani al latte d’asina che con il suo 70 % di latte d’asina nutre e idrata in profondità. I suoi principi attivi , Latte d’Asina 70% – Olio di Mandorle Dolci – Olio d’Oliva – Olio di Cocco – Olio di Argan – Burro di Karite – Proteine del Riso, contribuiscono a mantenere le mani sempre morbide. In questi ultimi anni a causa del Covid igienizziamo le mani molto spesso con prodotti talvolta aggressivi che tendono a seccarle creando spellature e screpolature; per questo motivo è bene applicare un pò di crema ogni tanto, aiuterà a limitare gli effetti indesiderati dei gel igienizzanti. Un’altra buona pratica per avere mani sempre idratate e morbide è quella di applicare la crema la sera prima di dormire avvolgendole in carta cellophane da cucina in modo che la crema venga assorbita pian piano durante tutta la notte. Abbiamo dedicato a questa tecnica un articolo su cui trovate il modo esatto per applicarla.

Un accenno alla pelle di tutto il corpo. E’ la parte più coperta, la cui pelle è meno esposta al freddo. In questo caso gli effetti indesiderati sono dovuti al cambio repentino di temperatura freddo/caldo. Basti pensare a quando entriamo in ambienti chiusi riscaldati da termosifoni magari a temperature molto elevate e con l’umidità che scarseggia. La pelle coperta da maglie pesanti, pantaloni imbottiti e quant’altro si trova sofferente all’improvviso scatenando una reazione che porta a perdere i liquidi dagli stati più profondi.  La secchezza si accentua una volta arrivati a casa, subito la doccia . Corriamo ai ripari applicando la crema corpo al latte d’asina i cui principi attivi, Latte d’Asina 70% – Olio di Mandorle Dolci – Olio d’Oliva – Olio di Cocco – Burro di Karite – Proteine del Riso, donano sollievo e rigenerano tutto il corpo. L’azione idratante e lenitiva può essere completata e ampliata utilizzando il bagno doccia e bagno crema al latte d’asina Olimpia Cosmetics.

 

Scopri tutti i cosmetici al latte d’asina Olimpia Cosmetics: la novità di Dicembre 2021 è il deodorante roll on per lui & lei.

 

Di |2022-01-11T18:48:45+01:00Gennaio 11th, 2022|Salute e bellezza|0 Commenti

Cosmetici naturali: come riconoscerli

L’aggettivo naturale è ormai tra i più diffusi quando si parla di alimenti e cosmetici. Ma come possiamo essere sicuri che i cosmetici che utilizziamo siano effettivamente naturali?  Cerchiamo di capirlo analizzando le caratteristiche dei cosmetici realmente naturali.

Parliamo degli  ingredienti

I cosmetici naturali sono formulati quasi esclusivamente con ingredienti di origine vegetale e sono privi di sostanze come siliconi, petrolati, oli minerali, polimeri e conservanti. Analizzando l’INCI, il primo indizio che ci comunica la naturalità degli ingredienti è che gli ingredienti naturali sono indicati con il proprio nome in latino e dicitura in inglese.

Crema mani al latte d'asina

Crema mani pocket 70% latte d’asina

A titolo di esempio possiamo analizzare l’INCI della nostra crema mani, in foto il formato pocket. Salta subito all’occhio che tutti gli ingredienti sono elencati con il loro nome in latino. Quindi mantenendoci sull’esempio della nostra crema mani oltre al Donkey Milk (latte d’asina), tra gli ingredienti principali troviamo diversi oli quali Prunus Amygdalus dulcis oil (olio di mandorle), Olea Europaea Oil ( olio di oliva) o ancora Cocos Nucifera Oil (olio di cocco)…..

Nell’INCI sono anche indicate le sostanze che agiscono sulla struttura del cosmetico come tensioattivi ed emulsionanti; in questo caso, se naturali, sono indicati rimandando al nome dei prodotti naturali da cui sono ricavati. Rimanendo nel nostro esempio troviamo per esempio glyceryl stearate, un emolliente derivato da olio di palma o di oliva molto utilizzato nelle creme idratanti proprio per le sue caratteristiche.

Un’attenzione particolare va ai tensioattivi di origine petrolchimica (SLES e SLS) di cui i cosmetici naturali come i nostri  per cui vi rimandiamo alla lettura dell’articolo di approfondimento 

Nei cosmetici naturali sono poi presenti i modificatori reologici di origine naturale che sostituiscono i polimeri a base di acrilati presenti nei cosmetici non naturali. Nel nostro esempio i modificatori sono per esempio xanthan gum.

Bagno doccia al latte d'asina olimpia cosmetics

Bagno doccia al latte d’asina Olimpia Cosmetics

Andando nello specifico, negli shampoo e nei bagnoschiuma naturali non sono presenti siliconi riconoscibili in INCI da suffissi particolari come -thicone, -xiloxane …Prendiamo il nostro shampoo per continuare gli esempi sui nostri prodotti e vediamo come non ci sia alcuna sostanza con questi suffissi.

Crema_mani_al_latte_d'asina_olimpia_cosmetics

Crema mani al latte d’asina Olimpia Cosmetics Airless

Un’altra categoria di sostanze presenti in qualunque cosmetico è quella dei conservanti, noti comunemente come parabeni; nei cosmetici naturali i parabeni sono assenti.

Nelle etichette dei cosmetici naturali è indicato in modo evidente senza parabeni.

 

100 % naturale: è realmente così?

Come abbiamo visto i cosmetici naturali sono composti da ingredienti di derivazione vegetale e le sostanze strutturali o conservanti sono sostituite da alternative più green; ma è bene precisare che a parte alcuni oli difficilmente un prodotto può avere realmente il 100% dei cosmetici naturali in quanto le materie prime di queste sostanze più green sono ottenute da modificazioni chimiche  o fisiche.

Ecco perchè la normativa europea che determina la possibilità di utilizzo dell’aggettivo naturale nei cosmetici ammette una serie di ingredienti che partono dalla materia prima vegetale ma sono ottenuti da trasformazioni fisiche e chimiche.

In particolare sono individuati 3 gruppi di ingredienti ammessi nella cosmesi naturale

      • Miscele ottenute e lavorate con procedure di estrazione fisica da ingredienti naturali ovvero sostanze di origine vegetale e inorganica.
      • Sostanze natural-identiche che si ritrovano in Natura, ma sintetizzate con semplici metodi di trasformazione.
      • Le sostanze natural-simili di derivazione naturale modificate con processi chimici che non lasciano scarti e contaminanti tossici.

 


Conclusioni

Invitiamo sempre a leggere l’INCI dei prodotti che applichiamo su di noi; un prodotto naturale lascia la pelle sana e più bella. I nostri cosmetici sono naturali, senza SLES e SLS, senza parabeni e sono a base di oli e burri vegetali che uniti al latte fresco delle nostre asine li rendono unici.

Non li avete ancora provati?

Potete farvi un’idea cliccando qui

Di |2021-10-20T11:40:06+02:00Ottobre 20th, 2021|Salute e bellezza|0 Commenti

L’Autunno è alle porte: prepariamo la pelle al cambio stagione

pelle e autunnoUfficialmente inizia il 22 Settembre ma già da qualche giorno sono evidenti dei cambi di temperatura che anticipano l’autunno. Caldo di giorno e freschino la notte, i capelli che non possono più essere lasciati bagnati, la finestra chiusa di notte… sono tutti piccoli segnali che ci proiettano verso l’autunno.  Probabilmente anche il nostro umore non è più così allegro e spensierato come in estate e allo stesso modo anche la pelle risente di questi cambiamenti. E allora prepariamo la pelle alla nuova stagione per averla sempre bella e sana.

Vediamo intanto cosa succede alla pelle in questo periodo.

Insieme alla temperatura scende anche l’ossigenazione alle varie parti del corpo diminuisce provocando un indebolimento naturale della pelle: il colorito è più spento e il derma è meno idratato e quindi più fragile.

Particolare attenzione a viso e mani

E’ proprio il cambio repentino delle temperature uno dei fattori di maggiore rischio per la pelle. Gli sbalzi di temperatura tipici della stagione autunnale, uniti all’abbassamento delle difese del corpo (ricordiamo che con i primi freschi l’organismo entra in una sorta di fase di riposo)  possono provocare screpolature ed arrossamenti soprattutto nel viso e nelle mani.

Per rinforzare la pelle del viso ed evitare screpolature ( che potrebbero aumentare con le prime influenze) è importantissimo bere tanta acqua e massaggiare la pelle del viso con la crema viso Olimpia Cosmetics. Abbiamo già parlato di come stendere la crema massaggiando il viso in questo articolo

Prestando queste attenzioni, unite alla beauty routine  , la pelle manterrà un colorito acceso e vivo e sarà più bella e sana al riparo da screpolature ed arrossamenti.

Oltre al viso anche le mani sono parecchio esposte e necessitano di una buona preparazione al cambio di stagione. Con le temperature più basse la pelle delle mani tenderà ad essere più secca e in questo caso è fondamentale tenerle idratate. Durante la giornata ogni tanto applicate un po’ di crema mani Olimpia Cosmetics, abbiamo previsto il formato pocket proprio perchè comodissimo da tenere in borsetta.  Per una idratazione più profondaè possibile applicare la crema prima di andare a dormire seguendo quanto detto in questo articolo.

Vitamina C

Non bisogna dimenticare la grande importanza che riveste la vitamina C per la salute e la bellezza della pelle.  Il latte d’asina è ricco in vitamine, e in particolar modo vitamina C; l’alta percentuale di latte fresco nei nostri prodotti li rende estremamente efficaci in termini di protezione e rafforzamento della pelle. Se all’utilizzo dei cosmetici Olimpia Cosmetics si associa il consumo di alimenti ricchi di vitamina C, basti pensare ad arance ricche di vitamina C, il nostro viso apparirà splendente e dal colorito vivace.

 

Fattore luce

L’esposizione alla luce del sole è un vero toccasana per la salute della pelle. Se si evitano le ore più calde, esporsi per 30 minuti al giorno stimolerà la circolazione sanguigna e la conseguente naturale ossigenazione dei tessuti con tutti i benefici che ne conseguono.

 

——————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————–

 

Per concludere, ecco come preparare la pelle all’autunno in 3 passi

  • Idratare la pelle con prodotti naturali e ricchi di vitamine ed omega 3;
  • Applicare la crema mani spesso e la crema viso con piccoli massaggi 2 volte al giorno;
  • Esporsi alla luce del sole per almeno 30 minuti al giorno.

 

Lo abbiamo detto più volte e continuiamo a sostenerlo, la natura mette a disposizione dell’uomo tutto il necessario per vivere e per stare bene. Sta a noi saper cogliere queste ricchezze.

Olimpia Cosmetics è la linea di cosmetici naturali al 100% al latte d’asina fresco.

Di |2021-09-16T17:08:38+02:00Settembre 16th, 2021|Salute e bellezza|0 Commenti

Pori dilatati: cosa sono e come contrastarli

contrastare i pori dilatatiUno degli inestetismi della pelle più fastidiosi è quello dei pori dilatati, condizione da poco ribattezzata dai dermatologi come “poressia”.  Molte donne li ritengono più “nocivi” di rughe e macchie della pelle. Questo perchè spengono il viso togliendo luminosità, e favorendo la comparsa degli odiati punti neri.

A cosa servono i pori?

In ogni centimetro quadrato di pelle ci sono circa 150 pori; la loro funzione è quella di collegare le ghiandole poste in profondità che producono sebo (che forma lo strato idrolipidico) alla superficie della pelle. In condizioni normali hanno una diametro di circa 50 micron. In alcune condizioni questa dimensione è modificata.

Uno dei fattori che influisce maggiormente sulla dimensione dei pori è il tipo di pelle: se quelle secche sono meno esposte a sviluppare pori dilatati, le pelli grasse o miste sono più soggette poichè per la loro caratteristica hanno pori più grandi che producono più sebo.

In caso di pelli più esposte a questo inestetismo, un fattore che incide in modo importante sulla comparsa di pori dilatati è l’utilizzo di detergenti aggressivi e creme non adatte al tipo di pelle. Ci sono poi fattori ormonali come l’eccesso di androgeni che aumentano la produzione di sebo e l‘invecchiamento che, a causa della perdita di elasticità, evidenzia la trama della pelle resa poco uniforme proprio dai pori.

Come contrastare i pori dilatati

Se ci sono alcuni fattori che non possiamo controllare, possiamo avere alcune attenzioni nel quotidiano che contrastino la comparsa dei pori dilatati.

  • Correggere lo stile di vita. Anche in questo caso uno stile di vita sano aiuta ad avere la pelle più bella; Non fumare ( il fumo altera il microcircolo e la composizione di sebo), alimentazione equilibrata ricca di frutta e verdura ( con proprietà antiossidanti ), fare movimento ed evitare lo stress ( la sedentarietà e lo stress influiscono sull’ equilibrio ormonale e di conseguenza sulla produzione di sebo e sull’effetto pori dilatati)
  • Beauty routine. Utilizza sempre prodotti naturali, sia per la detergenza che per l’idratazione. Solo con componenti naturali e senza profumazioni che spesso sono aggressive. Preferisci profumazioni naturali. La linea Olimpia Cosmetics comprende tanti prodotti per detergere ed idratare viso, corpo e mani di tutte le età. I prodotti sono creati con latte d’asina fresco, sono completamente naturali e per questo perfette anche per pelli molto delicate o soggette a dermatiti e psoriasi.
  • Ogni tanto applica la viso una maschera astringente; ce ne sono diverse anche da preparare in casa.

 

Per concludere

I pori dilatati sono sicuramente un fastidio che rende la pelle meno bella e fa apparire il viso spento e vecchio. Non possiamo cambiare il nostro tipo di pelle e se ce l’abbiamo grassa o mista sappiamo che partiamo svantaggiate, ma ancora una volta possiamo trarre aiuto da uno stile di vita sano ed equilibrato ( che ci aiuta in tanti altri casi) e soprattutto ci vengono in aiuto i nostri cosmetici naturali. Le proprietà del latte d’asina sono la vera ricchezza di questi prodotti; usando il latte fresco tutte le proprietà vengono conservate nei cosmetici. Provare per credere !

Di |2021-08-11T11:36:13+02:00Agosto 11th, 2021|Salute e bellezza|0 Commenti

La psoriasi in estate: 5 cose da non dimenticare

Di psoriasi abbiamo già parlato in articoli precedenti, ma questa volta vogliamo parlare del binomio psoriasi-estate.

L’estate è la stagione più desiderata dalla maggior parte delle persone; questo è ancora più vero nel caso di chi soffre di psoriasi. Il sole e il mare con la loro azione congiunta sono un vero toccasana per chi ne soffre: l’azione dell’acqua di mare e dei raggi solari possono contribuire a migliorare notevolmente le manifestazioni della psoriasi nella pelle; inoltre i raggi solari funzionano da antinfiammatori calmando il prurito ed eliminando le cellule morte. Tuttavia nonostante i notevoli miglioramenti, quasi scomparse delle manifestazioni, è importante non interrompere le terapie abituali.

Non va dimenticato tuttavia che in una piccola parte dei soggetti con psoriasi non rileva miglioramenti neanche d’estate e anzi in qualche caso può addirittura peggiorare, soprattutto nel caso di particolari varianti; è quindi necessario confrontarsi con il proprio dermatologo prima di andare in vacanza.  Ecco alcune attenzioni che chi soffre di psoriasi deve avere durante la bella stagione.

Le creme al latte d'asina olimpia cosmetics ad azione lenitiva per la psoriasiPsoriasi ed esposizione al sole

Chi ne soffre può esporsi al sole ma mai senza protezione. Se l’utilizzo di un fattore di protezione elevato è consigliato a tutti, questo diventa un obbligo per le persone che soffrono di psoriasi per le quali le scottature solari sono un rischio serio. E come per tutti restano valide le principali indicazioni per ciò che riguarda l’esposizione al sole. Evitare le ore più calde avendo cura di applicare la crema protettiva almeno mezz’ora prima dell’esposizione e ripete l’applicazione ogni 2 o 3 ore e dopo il bagno.

Non interrompere le terapie abituali

In tanti tendono a sospendere le terapie non appena vedono i miglioramenti di cui abbiamo appena parlato; questa è una pratica assolutamente da evitare. Il fatto che le lesioni siano meno evidenti e il prurito quasi scomparso non vuol dire non avere più la psoriasi. L’esposizione al sole è una alleato contro la lotta alla psoriasi ma non un sostituto; confrontandosi con il proprio dermatologo prima della vacanza si avranno eventuali modifiche della terapia se necessarie.

Psoriasi e sudorazione

Di contro in estate si suda tanto e il sudore è un fattore che può peggiorare il manifestarsi della psoriasi, per cui è opportuno mettere in pratica tutto quanto possibile per evitare di sudare o almeno per cercare di sudare il meno possibile:

  • vestirsi con abiti non aderenti fatti di tessuti freschi che lascino respirare la pelle evitando i tessuti sintetici; preferire quindi lino, cotone e tutte le fibre nobili.
  • non trascorrere troppo tempo in ambienti con aria condizionata in quanto l’aria secca tende a peggiorare tutte le patologie dermatologiche e di conseguenza anche la psoriasi; meglio areare gli ambienti in modo naturale aprendo le finestre magari abbassando le serrande per evitare il sole diretto.
  • evitare di esporsi al sole nelle ore più calde; per quanto è possibile concentrare anche le uscite nella prima mattina o tardo pomeriggio.

Psoriasi e depilazione

Chi soffre di questa patologia lo sa bene: qualunque trauma, dalle ferite o ustioni al grattarsi, può provocare la comparsa delle macchie tipiche , anche a distanza di qualche giorno. Per cui, anche nella depilazione, è importante procedere nel modo più delicato possibile. Buona norma è idratare bene la pelle, e una soluzione è quella di utilizzare la crema corpo Olimpia Cosmetics 100% naturale che idrata la pelle senza aggredirla. Il secondo passo è scegliere il metodo più adatto. Da evitare la ceretta che può provocare ustioni e si tratta di quella a caldo e ferite se fatta male e le creme depilatorie che possono provocare infiammazioni; preferire il rasoio che deve essere utilizzato con molta attenzione e comunque solo sulla pelle ben idratata.

Psoriasi e secchezza della pelle

E’ molto, molto importante tenere la pelle idratata; d’estate ci si fa la doccia più spesso e i continui lavaggi tendono a seccare la pelle favorendo la comparsa delle manifestazioni della psoriasi. La soluzione è utilizzare detergenti naturali e idratanti e dopo la doccia applicare un a buona crema ad azione lenitiva che idrati e mantenga la pelle morbida e idratata.

Il latte d’asina ha un naturale potere lenitivo e idratante; nei nostri cosmetici è abbinato ad oli naturali e burri vegetali e per questo sono un’eccellenza della cosmesi naturale. Trovi tutta la linea qui

Di |2021-07-21T18:09:38+02:00Luglio 21st, 2021|Senza categoria|0 Commenti
Torna in cima